Multiplayer.it - PS5, Xbox e Stadia: chi vincerà? - il Cortocircuito

Ospite de Il Cortocircuito: si parla di acquisti Sony e Microsoft e di gaming in streaming


La redazione di Multiplayer.it mi ha invitato a prendere parte alla puntata della rubrica Cortocircuito del 5 Febbraio 2021 per parlare delle strategie di Sony e Microsoft con PlayStation 5 e Xbox Series X. Spazio anche a Google Stadia e alle ultime novità per la piattaforma di streaming.

A partire dalle 16 Pierpaolo Greco, Alessio Pianesani e Francesco Serino di M.it hanno introdotto i temi del giorno sul loro canale di Twitch e mi hanno posto domande inerenti i probabili scenari a seguito delle recenti notizie che hanno infiammato il mercato dell’intrattenimento digitale:

  • SONY e MICROSOFT – Una battaglia a colpi di acquisizioni e sell in
  • GOOGLE STADIA – E’ davvero l’inizio della fine del cloud gaming?

Le voci di corridoio più insistenti riguardano Microsoft Xbox interessata a realizzare un’altra acquisizione di un importante publisher, simile a quella recente di Zenimax (Bethesda studios).

Sebbene alcuni possano pensare a Società note, la scelta plausibile ricade su SEGA, storico brand molto noto in occidente, soprattutto dopo lo scorporamento delle divisioni interne che lascia presagire che una acquisizione è imminente.

Ma non si escludono interessanti investimenti in Asia attraverso l’acquisizione degli studi emergenti Cinesi, Sud Coreani e così via.

Acquisire SEGA sarebbe una mossa strategica per sfondare nel mercato Giapponese, ma non scarterei l'ipotesi sull'acquisire gli studi emergenti asiatici.

Giusto per citarne qualcuno, Pearl Abyss a lavoro su Crimson Desert e PLAN 8, oppure Game Science Studio su Black Myth: Wukong.

Sul versante Sony Playstation, non credo si possa pensare ad una acquisizione nell’immediato. Si parla insistentemente di KONAMI, ma è solo una voce sollevata dai fan.

Il recente accordo di partnership annunciato da Kadokawa Corporation con CyberAgent e Sony Corporation è relativo a soli 2 anni attraverso l’acquisto del 1.8% azioni di Kadokawa al fine di utilizzare, migliorare e creare nuove IP sfruttando le risorse della Società da Marzo 2021 a Marzo 2023 e interessando le divisioni videogiochi, libri, anime, gadgets.

Un tempo molto breve e un impegno economico molto piccolo per essere concentrato, come molti sperano, in nuove IP exclusive PlayStation o contenuti esclusivi per la piattaforma di casa Sony.

Un esempio pratico potrebbe essere la realizzazione da parte di Sony Corporation del fumetto e/o libro e/o anime di Elden Ring, progetto videoludico dello studio FromSoftware, società sussidiaria di Kadokawa.

Dagli ultimi report ufficiali, Sony PlayStation ha venduto (o per meglio dire, distribuito) 4.5 mln di unità nel mondo dalla data di lancio fino al 31 Dicembre 2020.

Lato Xbox i numeri ufficiali tardano ad arrivare ma il noto Daniel Ahmad, Senior Analyst a Niko Partners, ha suggerito uno scarto di circa 1 mln di unità rispetto alla controparte PlayStation.

Xbox Series X|S avrebbe quindi distribuito dal lancio fino al 31 Dicembre 2020 circa 3.5 mln di unità; numeri oltre le aspettative che prevedevano entro le 3 mln di unità distribuite.

Tale successo non è dovuto alla mancanza di PS5 nei negozi, bensì ad una strategia da parte di Microsoft Xbox di comunicare in modo chiaro e trasparente al consumatore il prodotto Xbox Series X e Series S in arrivo sul mercato.

Al momento non è ancora esplosa la potenza mediatica che può ottenere Xbox dal connubio Xbox Series X|S e Game Pass visto che la maggior parte dei titoli AAA di nuova generazione in sviluppo presso gli studi di Xbox Game Studios cominceranno ad arrivare entro fine anno 2021 e accresceranno nel 2022.

Dal 2023, come previsto dalle mie analisi di vendita, Xbox avrà un ottimo boom di vendite segnando numeri superiori a quelli attuali.

In conclusione, il nuovo Nintendo Switch arriverà sicuramente entro il 2021, in una versione potenziata utile per gestire la risoluzione 4K, mentre Google Stadia non morirà pur avendo chiuso la sua divisione di sviluppo giochi interna Stadia Games & Entertainment (SG&E).