Come ottimizzare il sito web secondo gli algoritmi Google - ROBERTO SERRANO'

Come ottimizzare il sito web secondo gli algoritmi Google

WEB | TECH | PROJECTS Specialist Consultant

Come ottimizzare il sito web secondo gli algoritmi Google

4 aprile 2018 solution 0
come-ottimizzare-sito-web-secondo-algoritmi-google

Per non perdere posizioni nel motore di ricerca Google, è indispensabile che il tuo sito web rispetti i suoi algoritmi.

Prima di procedere è consigliabile comprendere come indicizzare un sito così da eseguire le azioni necessarie a ottimizzare il tuo website al meglio secondo le nuove regole imposte da Google attraverso i suoi algoritmi che determinano la posizione nei risultati a seguito di una ricerca.

Quello che è accaduto non è nuovo nel panorama dei motori di ricerca che determinano la classifica dei risultati a seguito di una ricerca generica sulla rete.

Il motore di ricerca Google utilizza algoritmi che vengono aggiornati secondo alcune condizioni tra le quali, questa volta, spiccano la differenza tra i dispositivi utilizzati e la bontà delle informazioni pubblicate all’interno dell’articolo o post sul sito web.

Google annuncia Mobile First Index

Google annuncia Mobile First Index

Cosa vuol dire questo ?

In poche parole significa che se il tuo website non è capace di rispondere adeguatamente a queste nuove condizioni avrà meno rilevanza e quindi perderà posti pagina dei risultati.

Ad esempio potresti trovare il tuo “hotel sul mare” dalla posizione 9 in prima pagina a quella 81 della ottava pagina.

Le conseguenze in termini di visibilità della tua vetrina professionale sono enormi: su tutti la perdita di potenziali clienti.

Come intervenire ?

Ottimizzando il tuo website intervenendo opportunamente e adeguatamente dove è necessario.

Il tuo website deve essere Mobile Compliant, cioè:

  • capace di adattarsi al dispositivo su cui si esegue la navigazione (Responsive)
  • veloce nel caricamento (Speed Loading)
  • navigazione adattata e ottimizzata (Mobile Friendly)

L’esperienza di navigazione su una pagina web via desktop (cioè da PC) oppure smartphone o tablet cambia totalmente se vengono rispettate le regole sopra citate.

Se il website è opportunamente ottimizzato, la schermata che l’utente avrà di fronte sarà adattata alla grandezza dello schermo, compresi i caratteri del testo e le immagini.

Inoltre si può realizzare un aspetto delle pagine e soprattutto del menu di navigazione specificatamente al dispositivo mobile favorendo una interfaccia dedicata ed efficace.

Ciò si tramuta in una lettura gradevole e appagante.

Chi usa uno smartphone o tablet si aspetta maggiore velocità nel consultare una pagina web.

Pertanto è molto importante andare ad ottimizzarla riducendo i tempi di caricamento.

Esistono varie tecniche per raggiungere tale obiettivo ma il primo è sicuramente quello di usare immagini compresse che abbiano un peso ridotto (al di sotto di 1MB).

La qualità dei contenuti secondo Google si evince dalla pertinenza rispetto alla tipologia del sito web.

Si tratta quindi di evitare di pubblicare un articolo che utilizza parole e contenuti che nulla hanno a che vedere con la natura del sito web.

Per cui scrivere contenuti di qualità dedicati e mirati favorisce la rilevanza che come già detto determina la posizione nella classifica dei risultati.

Avere un website ottimizzato per il mobile e di qualità permette di soddisfare gli algoritmi Google e di rendere la navigazione piacevole con il risultato che l’utente tornerà volentieri su quel sito web perché è rimasto soddisfatto.

Lasciati consigliare da un professionista per ottimizzare il tuo sito web in modo da risparmiare tempo e denaro.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

 

In bocca al web

Ciao

La vita è tutta racchiusa nelle emozioni. Una di queste è certamente la soddisfazione nel realizzare qualcosa che piace ad altre persone: questo è il mio priscio. La mia principale attitudine professionale è ottimizzare, rendere migliore processi di management e di business, applicazioni, servizi. In poche parole, Web | Tech | Projects Specialist Consultant.

Sono presente sui social network da quando hanno cominciato ad essere uno strumento di interesse comune: Facebook, Twitter, Instagram (adoro pubblicare e sfogliare foto amatoriali che racchiudono frammenti di vita). Credo negli hashtag tanto quanto gli aforismi.


 

 
Torna in cima

Informativa riguardo l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi